CAGLIARI, 13 FEBBRAIO DALLE ORE 17.00 ALLE 21.00

Partecipa al 135° evento OSA dedicato agli imprenditori.

EQUO INDENNIZZO, ECCEZIONALE OPPORTUNITÁ PER LA TUA AZIENDA

Osa non è per tutti. Richiedi la partecipazione alla prossima serata riservata agli imprenditori.
Inserisci la tua email aziendale per accedere alla richiesta di partecipazione.



    Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

    OSPITI DELLA SERATA

    EQUO INDENNIZZO, ECCEZIONALE OPPORTUNITÁ PER LA TUA AZIENDA

    Rilasci garanzie in favore della tua azienda? Il rischio che corri merita la giusta ricompensa.

    Perché banche e confidi quando rilasciano fidejussioni nellinteresse di unazienda lo fanno a fronte di un corrispettivo? Questo accade perché la loro attività e il prezzo che chiedono rappresenta la remunerazione del rischio di credito che si assumono.

    Ma allora perché ai garanti persone fisiche non viene riconosciuto nulla? Spesso queste persone (solitamente i soci, gli amministratori e le persone ad essi collegate) si assumono molti più rischi delle stesse banche.

    Da oggi anche per loro è possibile richiedere una somma a corrispettivo, ma è anche possibile sfruttare lo strumento giuridico dellEquo Indennizzo. Queste due forme hanno delle differenze:

    1 – Diversa tassazione: lEquo Indennizzo è esentasse e rappresenta un ristoro per le ricadute sfavorevoli che il garante corre o ha corso nel tempo. Lo stesso è riconosciuto a fronte di un danno emergente(anche se lo stesso fosse in parte potenziale e quindi anche se le fidejussioni non fossero mai state escusse dalla banca);

    2 – Mentre la remunerazione delle garanzie potrebbe essere in linea con quella di mercato oppure arbitrariamente stabilita fra garante e garantito, lEquo Indennizzo, non essendo una classica remunerazione da prestazione, è solitamente inferiore al costo di mercato delle garanzie stesse. Nonostante ciò e nella maggior parte dei casi, lEquo Indennizzo rappresenta comunque una somma importante che può essere riconosciuta a tutti i garanti e anche in relazione agli anni passati.

    Se sei quindi un garante di unazienda, un socio o un amministratore, lo strumento dellEquo Indennizzo  potrebbe rappresentare uneccezionale opportunità di risparmio e uno strumento con il quale sarà possibile effettuare unefficace pianificazione finanziaria della tua azienda.

    5 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

    1 . Introduzione al concetto di Garanzia

    2. Corrispettivo e Equo Indennizzo differenze

    3 . Basi Giurimetriche a sostegno del regolare trattamento delle Utilità” (Corte Europea, Corte di Cassazione, T.U.I.R., Fondo Di Garanzia (MCC).

    4 . Benefici Concreti dal Corretto Trattamento delle Garanzie in capo allAzienda e al Garante

    5 . Esempi pratici

    Stefano Cesare Palazzi | Esperto Informatore Giurimetrico

    Esperto Informatore Giurimetrico attivo da oltre 15 anni con esclusiva esperienza nel Mondo del Contenzioso Bancario, Anatocismo e Usura, Negoziazione e Recupero da Indebiti Bancari. Fondatore del Sistema InsiderBancario®, il primo collaudato sistema in Italia che da oltre 15 Anni affianca le imprese e i professionisti nel controllare, recuperare e ridurre i costi in banca. Da fine 2018 è Co-fondatore del ClubdelCredito, documenta oltre 21.000 cause bancarie dal 2001 ad oggi ed ha aiutato più di 200 Imprenditori a recuperare i loro soldi illecitamente sottratti dalle banche per oltre 35 Milioni di euro di recupero.

    Luca Martini | Fondatore tuttocentralerischi.it

    È stato il primo in Italia a fornire alle PMI servizi di analisi del dato centrale rischi. Formatore di imprese, professionisti e banche confidi sul tema del dato andamentale (rating  bancario, sviluppatore di algoritmi di analisi relativi alla valutazione del dato CR Bankit, CRIF, rischio banche, quantificazione danno dimmagine da illegittime segnalazioni e ingegneria di calcolo inversa del Rating M.C.C.. Inoltre è autore del libro Riforma del fondo di garanziaedito da Ipsoa nel 2019 e da fine 2018 è  Co-Fondatore del Club del Credito, la prima comunità in Italia per ottenere più credito a minor cos

    LA REPUTAZIONE AZIENDALE: IMPARA COME GESTIRLA E MIGLIORARLA

    Le 4 P della Governance: Persone, Politiche, Processi e Pratiche

    Linkedin e anche altri canali di comunicazione social hanno assunto oggi una rilevanza importante agli occhi dei clienti, dei partner, dei prospect, spesso soppiantando canali istituzionali come ad esempio i siti web aziendali.

    Tutti parlano di Digital Transformation e di evoluzione al digitale. Molte aziende guardano a modi di implementare nuove tecnologie per fare evolvere nuovi prodotti e servizi: troppo spesso però si dimenticano dei canali social che già hanno e dei danni che possono emergere da quelli.

    Il primo passo verso la Digital Transformation è prendere il controllo di tutti i canali che, ad occhio esterno, rappresentano l’azienda. Si parte dai Social, dalle regole della casa (comportamenti, branding) per poi capire se esiste un modello strategico chiaro sull’utilizzo di questi canali o se si stanno solo buttando soldi e tempo per nulla.

     

    10 punti che verranno trattati nel corso dellintervento:

     

    1. Prendere il controllo di tutti i canali e delineare un modello strategico
    2. Le 4 P della Governance: quanto sei in controllo di Persone, Politiche, Processi e Pratiche?
    3. Persone: Allinea e organizza ruoli, mansioni e responsabilità chiari allinterno della struttura 
    4. Politiche: Codifica collaborazioni, condizioni contrattuali con tutti gli stakeholder
    5. Processi: Pianifica le tue azioni in step per assicurare la corretta messa in opera della Governance
    6. Pratiche: Esegui ed automatizza strumenti, formazione, linee guida e assistenza
    7. Quali canali social ha la tua azienda? Sai esattamente Chi li gestisce? Interni o agenzie esterne?
    8. Linee guida chiare su LinkedIn 
    9. La Social Media Policy aziendale
    10. Come gestire la Social Customer Care Policy
    Andrea Alfieri Governance Machiavelli 2

    Andrea Alfieri | Esperto in Governance Digitale

    Imprenditore esperto in Governance Digitale: laureato in Sociologia presso la University of London, fonda il primo Master Italiano in Social Media Marketing nel 2011: SQcuola di Blog.

    Autore de “Il Principe Digitale di Machiavelli non Perdona, edizioni Flacowski 2017, e Digital Tailor – Modelli Sartoriali per Professionisti Digitali, edizioni Wolters Kluwer 2018. Chief Digital Officer e Consulente per diverse aziende Italiane e Project Manager di Guanxi, è specializzato in Consulenza Strategica Digitale, Crowdfunding, GDPR Privacy per clienti quali BasicNet, Superga, Arroweld Italia, Davines SPA, Great Lengths, Fastweb.

    Per diventare un membro di OSA Community devi:

    - Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
    - Avere tempo da dedicare alla crescita personale
    - Credere nei valori della condivisione

    Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.



      Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

      TRE ANNI
      DI SUCCESSI IMPRENDITORIALI

      Speaker di grande valore ed esperti riconosciuti in diversi settori, eventi all’insegna della crescita del tuo business e temi di grande spessore contenutistico, offerti negli ultimi due anni a 600 imprenditori.
      Nelle serate di OSA Community si parla di sfide e opportunità che difficilmente vengono affrontate nelle associazioni di categoria: è un punto di incontro, collaborazione e conoscenza dei migliori imprenditori italiani.
      Un approccio concreto che supporta e crea le condizioni per la crescita e lo sviluppo dei propri soci.

      9.720

      Minuti di puro valore

      1080

      Call to action

      216

      Speech

      72

      Serate

      6

      Sedi nazionali

      3

      OSA weekend

      3

      Visite aziendali

      2

      Speed date

      PERCHÉ PARTECIPARE

      PER FORMARSI

      Apprendi nuove strategie e tecniche aziendali concrete e applicabili

      PER CRESCERE

      Nuove opportunità di business e strumenti per far crescere la tua azienda

      PER CONDIVIDERE

      Confronto con i migliori imprenditori italiani con cui condividere idee per il futuro

      Per diventare un membro di OSA Community devi:

      - Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
      - Avere tempo da dedicare alla crescita personale
      - Credere nei valori della condivisione

      Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.



        Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

        Copyright © OSA Community by Mete srl – Via Gran Sasso 6 – 20823 Lentate sul Seveso (MB)P.iva/C.F. 06888540967 – Registro delle imprese di MILANO Numero Rea:1921201 – Capitale sociale versato: 10.000€ | PrivacyPolicy

        Seguici:

        ATTENZIONE

        OSA

        non si ferma

        Gli eventi OSA da Giugno tornano dal vivo, in accordo e nei limiti imposti dalle autorità sanitarie e in ogni caso nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti.