VICENZA, 10 GIUGNO DALLE ORE 17.00 ALLE 21.00

Partecipa al 85° evento OSA dedicato agli imprenditori.

SOPRAVVIVERE AL FISCO IN UN'ERA DI TRASFORMAZIONE DIGITALE

Osa non è per tutti. Richiedi la partecipazione alla prossima serata riservata agli imprenditori.
Inserisci la tua email aziendale per accedere alla richiesta di partecipazione.

OSPITI DELLA SERATA

SOPRAVVIVERE AL FISCO IN UN'ERA DI TRASFORMAZIONE DIGITALE

Verso un nuovo approccio alla gestione fiscale digitalizzata.

Il fisco continua ad essere sempre più aggressivo e caotico e l’evoluzione tecnologica sta apportano dei grandi cambiamenti. In questo contesto le aziende vivono spesso gli adempimenti contabili ed a volte anche il rapporto con il commercialista come un peso più che come una risorsa. Il 50% degli imprenditori dichiara di non essere soddisfatto del proprio commercialista. Occorre rifondare il proprio rapporto con il fisco in maniera più dinamica, aperta e consapevole. Senza paura della tecnologia e sviluppando con il proprio consulente fiscale un rapporto che poggi su solide radici e sulla condivisione di obbiettivi.

Il fisco è spietato come la concorrenza. Bisogna delegare ma con consapevolezza il proprio rapporto con il fisco. Avere in altri termini sempre in mano le redini fiscali della propria azienda.

10 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

  1. Il fisco di domani: cosa possiamo aspettarci
  2. La tecnologia: fatturazione elettronica e dintorni
  3. Il rapporto con il proprio commercialista funziona come si deve?
  4. La scelta della struttura giuridica adatta a sé: SNC vs SRL
  5. Come prelevare esentasse rimborsi dalla propria società
  6. Per i dipendenti: auto, ticket restaurant, welfare aziendale
  7. La difesa dal fisco: la verifica fiscale
  8. La difesa dal fisco: il ricorso contro l’accertamento
  9. Addio studi di settore
  10. Lo strumento della rete di impresa
ferrini

Luca Ferrini | Dottore commercialista esperto in contenzioso tributario

Offre assistenza e consulenza fiscale ordinaria alle piccole e medie imprese ed è specializzato nel contenzioso tributario: assiste in giudizio contro l’Agenzia delle Entrate le imprese oggetto di verifica fiscale. E’ un comunicatore e un divulgatore sul fisco. I suoi video su Facebook e YouTube hanno superato tre milioni di visualizzazioni.

COME VENDERE SU AMAZON

Un canale di vendita per le PMI

Amazon cresce ogni anno più del 30% e nel 2017 il suo fatturato ha superato i 177 miliardi di dollari. Circa metà del fatturato di Amazon deriva da venditori terzi quindi piccole, medie e grandi imprese che vendono sulla piattaforma i propri prodotti. Amazon non è un concorrente, ma un canale di vendita che può permettere a qualsiasi azienda di vendere velocemente online e raggiungere clienti in tantissimi paesi nel mondo.

Amazon mette a disposizione dei venditori tantissime funzioni e possibilità per poter pubblicare i propri prodotti e iniziare a vendere senza dover necessariamente strutturarsi con un e-commerce separato. Inoltre la logistica di Amazon e il programma paneuropeo permettono a qualunque azienda, anche senza magazzino, di potersi ampliare in tutta Europa a costi estremamente ridotti.

10 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

  1. Come trovare prodotti interessanti da vendere su Amazon
  2. Come capire quali sono i prodotti più venduti
  3. Capire la potenzialità del proprio prodotto su Amazon e analisi concorrenza (Jungle Scout, Merchantwords)
  4. Come diversificare rispetto alla concorrenza (analisi recensioni)
  5. Come aggiungere un prodotto al catalogo Amazon (Seller Central)
  6. Come posizionare il prodotto in prima pagina
  7. Come gestire la logistica (Flusso FBM e FBA)
  8. Customer Care (Messaggi, Feedback Genius)
  9. Case Study di successo su Amazon (produttore alimentare)
  10. Case Study di successo su Amazon (nostro studente)
Virlan

Vadim Virlan | Export Manager

Export manager con diversi anni di esperienza nello sviluppo commerciale e marketing di multinazionali ed esperto di marketing su Amazon. Realizza e gestisce account Amazon di startup e imprese in diversi settori.

2019, CONTINUA LA LEGGE 190/2014 PER IL RECUPERO DEI COSTI IN RICERCA E SVILUPPO

Ricerca&Sviluppo e Credito d’imposta: un binomio perfetto.

Secondo l’agenzia delle entrate l’80% dei costi di ricerca e sviluppo non vengono correttamente imputati a bilancio, impedendo così alle aziende di utilizzare i fondi resi disponibili dallo Stato (Legge 190/2014) sotto forma di Credito d’Imposta. Condurre ricerche, applicando con correttezza e rigore questa legge, attraverso attività “intramuros” non sempre tutela l’impresa e l’imprenditore.

Un progetto di ricerca ben costruito e supportato da un centro di ricerca consente all’imprenditore di sviluppare la propria attività conoscendo le regole del gioco.

10 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

  1. Cosa dice la legge
  2. Cosa è Ricerca e cosa no
  3. Cosa è un Centro di Ricerca Privato – la realtà TAP Tech
  4. La matematica dei costi
  5. Le tre fasi della ricerca: Modello, Implementazione, Analisi
  6. Il ruolo del responsabile scientifico
  7. I parametri di riferimento per ridurre i rischi
  8. La rendicontazione
  9. I particolari da non dimenticare
  10. Le FAQ della Ricerca e Sviluppo
Alberto_Tomasich

Alberto Tomasich | Docente universitario

Docente presso SSML Unicollege di Mantova (Marketing) e Albasio di Castellanza (Organizzazione Aziendale), ha fondato nel 2016 TAP Tech, un Centro di Ricerca Privato, con cui si occupa di Ricerca e Sviluppo per le aziende in collaborazione con una rete di docenti universitari.

IL BRAND POSITIONING E IL BUSINESS DELL’ATTENZIONE

Come attrarre l’attenzione del potenziale cliente

L’attenzione è la risorsa più scarsa della nostra epoca. Oggi lavoriamo tutti in uno stesso business, quello dell’attenzione, rispetto al quale siamo tutti concorrenti. Per attrarre l’attenzione del nostro potenziale cliente bisogna avere un posizionamento significativo per diventare rilevanti per lui, uscendo dal mercato ipercompetitivo che ci rende tutti indifferenziati.

Questo permette di uscire dalla guerra dei prezzi. Il Brand Positioning è quindi l’arte di rendersi interessanti agli occhi di un potenziale cliente, con una proposta rilevante e coerente con l’identità aziendale, al fine di emergere tra i competitor.

Non siamo quello che comunichiamo ma quello che il cliente pensa di noi.

Se ci percepisce come simili alla concorrenza allora l’unica leva per orientare le sue scelte sarà il prezzo. Siamo invece la risposta ai problemi dei nostri clienti. Dobbiamo esserlo.

11 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

  1. Disegnare la mappa del tuo brand
  2. Capire cos’è il posizionamento e come può aiutarti
  3. Definire la tua area di eccellenza
  4. Scegliere la tua area specializzazione
  5. Compilare il brand positioning statement
  6. Scegliere le parole da imprimere nella mente del tuo cliente
  7. Raccontare la tua visione in una sola parola
  8. Spezzettare il tuo brand in pochi stimoli sensoriali rilevanti e ricorrenti
  9. Sancire il “perché” della tua azienda. Lo scopo più alto del tuo progetto.
  10. Chiarire una volta per tutte perché un cliente dovrebbe scegliere te
  11. Identificare il vero grande problema che risolvi.
cumella

Denise Cumella | Imprenditrice

Ideatrice e fondatrice di Libri d’Impresa, il team di professionisti che trasforma in libri le idee “imprigionate” nella mente degli imprenditori trasformandoli nei massimi esperti del loro settore. Ha lavorato in Lush cosmetics per dieci anni come direttore marketing, responsabile europeo della comunicazione, country manager Italia. Durante questi anni un brand semisconosciuto è diventato un lovemark, citato nelle principali pubblicazioni e università italiane (Bocconi, Iulm, Domus Academy).

Nel 2014 ha fondato One Hour Marketing, che aiuta le aziende a progettare brand ed esperienze capaci di ispirare e coinvolgere i propri clienti. 

Per diventare un membro di OSA Community devi:

- Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
- Avere tempo da dedicare alla crescita personale
- Credere nei valori della condivisione

Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.

TRE ANNI
DI SUCCESSI IMPRENDITORIALI

Speaker di grande valore ed esperti riconosciuti in diversi settori, eventi all’insegna della crescita del tuo business e temi di grande spessore contenutistico, offerti negli ultimi due anni a 250 aziende PMI.
Nelle serate di OSA Community si parla di sfide e opportunità che difficilmente vengono affrontate nelle associazioni di categoria: è un punto di incontro, collaborazione e conoscenza dei migliori imprenditori italiani.
Un approccio concreto che supporta e crea le condizioni per la crescita e lo sviluppo dei propri soci.

9.720

Minuti di puro valore

1080

Call to action

216

Speech

72

Serate

6

Sedi nazionali

3

OSA weekend

3

Visite aziendali

2

Speed date

PERCHÉ PARTECIPARE

PER FORMARSI

Apprendi nuove strategie e tecniche aziendali concrete e applicabili

PER CRESCERE

Nuove opportunità di business e strumenti per far crescere la tua azienda

PER CONDIVIDERE

Confronto con i migliori imprenditori italiani con cui condividere idee per il futuro

Per diventare un membro di OSA Community devi:

- Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
- Avere tempo da dedicare alla crescita personale
- Credere nei valori della condivisione

Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.

I PROSSIMI EVENTI OSA

Per diventare un membro di OSA Community devi:

- Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
- Avere tempo da dedicare alla crescita personale
- Credere nei valori della condivisione

Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.

Copyright OSA Community by Mete srl – Via Gran Sasso 6 – 20823
Lentate sul Seveso (MB) p.IVA/c.f. 06888540967 – Reg. delle
imprese di Milano n° Rea: 1921201 – Capitale sociale: 10.000 €

Privacy Policy - Cookie Policy