VICENZA, 9 DICEMBRE DALLE ORE 17.00 ALLE 21.00

Partecipa al 118° evento OSA dedicato agli imprenditori.

INTELLECTUAL PROPERTY, UN VALORE PER OGNI IMPRESA

Osa non è per tutti. Richiedi la partecipazione alla prossima serata riservata agli imprenditori.
Inserisci la tua email aziendale per accedere alla richiesta di partecipazione.



    Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

    OSPITI DELLA SERATA

    INTELLECTUAL PROPERTY, UN VALORE PER OGNI IMPRESA

    I diritti di proprietà intellettuale proteggono le risorse intangibili delle imprese

    Le imprese traggono profitto dai diritti di proprietà intellettuale sulle loro creazioni e innovazioni. Nell’UE il 42% del PIL viene generato da settori ad alta intensità di proprietà intellettuale, che danno lavoro a 60 milioni di persone in Europa.

    Le statistiche dicono che l’Italia è il Paese europeo più colpito dalla contraffazione, secondo solo agli USA a livello mondiale. Il 15% del valore globale dei sequestri di prodotti contraffatti è, infatti, relativo a marchi italiani. Gestire

    correttamente la proprietà intellettuale comporta quindi un incremento fino al 32% del fatturato.

    Per essere un’impresa vincente bisogna alzare l’asticella della tutela dell’innovazione, usando tutti gli strumenti dell’Intellectual Property (brevetti, marchi, design, copyright e know-how) per evitare di esporsi a notevoli danni economici e di immagine causati, anche inconsapevolmente, dalla contraffazione.

    Verificare la tutelabilità e proteggibilità delle proprie idee consente di operare efficacemente sul mercato. Affinare la conoscenza della proprietà intellettuale significa capire che il potenziale della propria impresa è già realtà.

    10 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

    1. Dalle idee alla loro tutela, la creazione di un nuovo valore
    2. Brevetti, marchi, design, copyright, know-how / trade secrets come patrimonio aziendale
    3. Perché brevettare l’innovazione
    4. Perché tutelare i marchi d’azienda, di prodotto e di servizio
    5. Se la forma del prodotto è tutelata con design, il contraffattore non passa neppure dalla dogana e può essere fermato anche dal vigile urbano
    6. Il software innovativo è anche diritto d’autore
    7. In quali Paesi proteggersi e come impostare una strategia efficace
    8. Cosa succede al contraffattore se non ho tutelato le mie idee
    9. Cosa succede al contraffattore se ho tutelato le mie idee
    10. Quando il team di esperti specializzato in procedure di concessione dei titoli di proprietà intellettuale lavora quotidianamente con il team di legali specializzato in proprietà intellettuale, anche il contenzioso è vincente
    montalto

    Gaetana Montalto | Intellectual Property Consultant

    Si occupa di Intellectual Property dal 1996, anno di nascita della LUPPI. Consulente in Marchi abilitati presso l’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi), l’EUIPO (Ufficio dellUnione Europea per la Proprietà Intellettuale) e il WIPO (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale). È iscritta alle più importanti Associazioni internazionali del settore: AIPPI (Associazione Internazionale per la Protezione della Proprietà Intellettuale) ed INTA (International Trademark Association). È socia di riferimento della Luppi Intellectual Property Srl, con sedi a Milano, Bologna, Modena. La Luppi Intellectual Property Srl è socia di Luppi Legal STP  A R.L. Società tra avvocati.

    LA SEPARAZIONE DEL PATRIMONIO DELL’IMPRENDITORE DA QUELLO DELL’IMPRESA

    Le forme di protezione del proprio patrimonio, sia familiare che aziendale.

    Oggi fare impresa, sia in forma individuale che societaria, comporta molteplici rischi e responsabilità. C’è il rischio di distruggere letteralmente un patrimonio accumulato con decenni di sacrifici.

    Fare l’imprenditore comporta giocoforza un rischio. Non ci sarà mai la certezza di conseguire utili con la propria attività e di accumulare risorse finanziarie.

    Pertanto è assolutamente opportuno per l’imprenditore valutare legittimamente forme di protezione del proprio patrimonio, sia familiare che aziendale, per evitare che si sperperi a causa di circostanze negative purtroppo sempre in agguato

    10 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

    1. Distinzione tra patrimonio personale e patrimonio aziendale dell’imprenditore
    2. La responsabilità patrimoniale dell’imprenditore
    3. I soggetti fallibili
    4. Le diverse forme societarie e non per l’esercizio di impresa
    5. Le responsabilità per i debiti dell’impresa
    6. Rischi del socio e rischi dell’amministratore di società
    7. Le novità del nuovo codice della crisi di impresa
    8. Le modifiche alla normativa societaria del codice civile
    9. Gli strumenti di protezione e segregazione del patrimonio personale
    10. Gli strumenti di protezione e segregazione del patrimonio aziendale

    Pasquale Marseglia | Dottore Commercialista

    Assisto gli imprenditori e le loro famiglie nella gestione del “Passaggio Generazionale” del patrimonio privato e aziendale, anche mediante strumenti quali le Holding di famiglia, gli statuti societari e i patti parasociali. Esperto di operazioni straordinarie quali fusioni, scissioni, trasformazioni, conferimenti, cessioni di azienda e di partecipazioni, affitti di azienda e costituzioni di società. Sono Membro della Commissione “Family Business” dell’Ordine dei Dottori Commercialisti.

    PERSONAL BRANDING PER L’AZIENDA

    Posizionare lazienda posizionando le sue persona chiave

    Nell’epoca dei social network e della tecnologia pervasiva, le persone hanno sempre il solito problema, cioè quello della fiducia. Ci si fida soprattutto delle altre persone e il Personal Branding è il più efficace paradigma per aumentare la fiducia.

    Del resto fare Personal Branding significa gestire in maniera strategica la propria immagine professionale. Concetto ormai ben noto a chi vuole rendersi competitivo nel mondo del lavoro attuale, dove i cambiamenti rappresentano una costante e occorre uno strumento per capire rapidamente come farsi conoscere, posizionarsi e trasmettere fiducia.

    Ma anche un’azienda può trarre grandi vantaggi nel posizionare e valorizzare i propri leader, manager, collaboratori e commerciali. Bisogna quindi fare il punto sulle applicazioni e i benefici del Personal Branding nelle principali funzioni aziendali: il CEO e la leadership, la Comunicazione, le Risorse Umane e il Commerciale.

    5 punti che verranno trattati nel corso dell’intervento:

    1. Personal Branding: definizione e vantaggi
    2. Il Personal Branding nell’era digitale
    3. Quali sono i risultati del Personal Branding?
    4. Quali sono le principali applicazioni in azienda e i relativi vantaggi?
    5. Quali strumenti utilizzare concretamente?
    CENTENARO

    Luigi Centenaro | Managing Partner BigName

    Tra i massimi esperti di Personal Branding a livello internazionale, è Managing Partner di BigName, gli specialisti dell’innovazione di team e persone nelle aziende. Ideatore del Personal Branding Canvas, è anche docente universitario (SDA Bocconi, IE Madrid, Bath SoM, ESSEC di Parigi, IE di Madrid, MIP e St Gallen in Svizzera) e co-autore dei volumi “Personal Branding” e di “Personal Branding per l’Azienda”. Inoltre è curatore per Hoepli di Business Model You e di Business Model Team di Tim Clark e di Personal Branding per il Manager di William Arruda e Deb Dib.

    Per diventare un membro di OSA Community devi:

    - Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
    - Avere tempo da dedicare alla crescita personale
    - Credere nei valori della condivisione

    Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.



      Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

      TRE ANNI
      DI SUCCESSI IMPRENDITORIALI

      Speaker di grande valore ed esperti riconosciuti in diversi settori, eventi all’insegna della crescita del tuo business e temi di grande spessore contenutistico, offerti negli ultimi due anni a 600 Imprenditori.
      Nelle serate di OSA Community si parla di sfide e opportunità che difficilmente vengono affrontate nelle associazioni di categoria: è un punto di incontro, collaborazione e conoscenza dei migliori imprenditori italiani.
      Un approccio concreto che supporta e crea le condizioni per la crescita e lo sviluppo dei propri soci.

      9.720

      Minuti di puro valore

      1080

      Call to action

      216

      Speech

      72

      Serate

      6

      Sedi nazionali

      3

      OSA weekend

      3

      Visite aziendali

      2

      Speed date

      PERCHÉ PARTECIPARE

      PER FORMARSI

      Apprendi nuove strategie e tecniche aziendali concrete e applicabili

      PER CRESCERE

      Nuove opportunità di business e strumenti per far crescere la tua azienda

      PER CONDIVIDERE

      Confronto con i migliori imprenditori italiani con cui condividere idee per il futuro

      Per diventare un membro di OSA Community devi:

      - Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
      - Avere tempo da dedicare alla crescita personale
      - Credere nei valori della condivisione

      Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.



        Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

        I PROSSIMI EVENTI OSA

        Per diventare un membro di OSA Community devi:

        - Avere un’azienda tua o esserne socio, con almeno 5 collaboratori
        - Avere tempo da dedicare alla crescita personale
        - Credere nei valori della condivisione

        Accedi alla prenotazione della prossima serata di OSA Community con la tua email aziendale.



          Accetto la cessione dei dati a partner di Mète per fini di marketing

          Copyright OSA Community by Mete srl – Via Gran Sasso 6 – 20823
          Lentate sul Seveso (MB) p.IVA/c.f. 06888540967 – Reg. delle
          imprese di Milano n° Rea: 1921201 – Capitale sociale: 10.000 €

          Privacy Policy - Cookie Policy

          ATTENZIONE

          OSA

          non si ferma

          A seguito del DPCM del 25 ottobre 2020 tutti gli eventi OSA Community si terranno con formula on-line e da remoto, fino a nuova comunicazione e in ogni caso nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti.